Info Perù

Raqci si trovava lungo un’antica strada inka facente parte del sistema stradale che si sviluppava da Cuzco.

Raqci - chiesa

Siamo entrati in una piazza dove c’era un gran mercato (ovviamente di indumenti tessili e souvenirs) e la biglietteria per accedere al parco archeologico. L’entrata è costata 10 soles a persona.

Raqci

Si tratta di un complesso archeologico “Inka” ai piedi del vulcano inattivo Kinsachata.

Rovine di case inkas

Fu un centro amministrativo e di culto. Si pensa che sia stata una città grande e importante perché c’erano numerosi depositi, probabilmente “statali”.

Mura del tempio di Raqci

Raqci era importante soprattutto perché si crede ci fosse l’unico tempio dedicato al Dio Viracocha.

I resti del tempio di Raqci, hanno dato motivo di pensare che sia stato l’unico edificio nel Tawantisuyo (l’impero Inka) con quatto navate con colonne cilindriche (ne abbiamo visto una intera e i resti di altre) terminanti su un muro alto 15 m (abbiamo visto i resti di una lunga e alta parete esterna con al centro tre finestre).Panorama Raqci

Abbiamo camminato nel sito archeologico attraversando piazze, case e “qolqas” depositi di forma circolare per i raccolti, un deposito per l’acqua e numerose strade che attraversavano gli edifici.

Anche qui a Raqci abbiamo fatto tante fotografie e soprattutto abbiamo fotografato i resti delle alte mura che circondavaInno tutto il complesso.

Si stava facendo tardi e quindi siamo tornante da Cesar che ci aspettava con una certa impazienza e siamo ripartiti, questa volta diretti a Cuzco senza più fermate.

Ti piace il nostro blog?

Siamo arrivate a Cuzco tardi, abbiamo salutato e ringraziato Cesar che ci ha lasciato davanti all’hotel “Andenes al cielo” e siamo entrate.

Ci stava aspettando la nostra referente di peruresponsabile che, oltre a informarsi dell’andamento del nostro  viaggio, ci ha illustrato i vari programmi e le attività dei giorni successivi.

Dopo una lunga chiacchierata siamo salite in camera, il tempo per disfare le valigie e, affamate, siamo uscite per andare a cenare in un ristorante lì vicino, il “Pachapapa”, dove abbiamo cenato molto bene e speso 262,00 soles.

Stanche della lunga giornata e del viaggio di più di 10 ore siamo andate subito a nanna.

L’hotel “Andenes al cielo” si trova nel centro storico di Cuzco ed è molto bello. Le stanze sono su due piani, disposte attorno ad un piccolo patio con piante e cactus.

La struttura è quella classica coloniale spagnola dove il legno è l’elemento sovrano sia della struttura che delle numerose e tipiche decorazioni peruviane.